2016 Riduzione della mortalità materna e infantile e protezione per le donne, le bambine e i bambini vittime di guerra

Bangui – Repubblica Centrafricana

1. Aree tematiche d’intervento: Accesso alla salute materna e infantile, protezione della donna, delle bambine e dei bambini.

2. Promotore dell’intervento: Fondazione DON BOSCO NEL MONDO.

3. Autore dell’intervento: Salesiani di Don Bosco, Provincia Salesiana dell’Africa Tropicale Equatoriale (Ispettoria ATE) e PDO – Projects and Development Office “Ensemble ATE”.

4. Obiettivo generale: Tutela della donna, delle bambine e dei bambini di Bangui, Repubblica Centrafricana.

5. Obiettivi specifici: Miglioramento delle condizioni di salute materna e infantile attraverso l’accesso al Dispensario Saint Jean e potenziamento del sistema di protezione delle bambine e dei bambini attraverso l’accesso alla Scuola primaria e al Centro giovanile di Galabadja, Bangui.

6. Beneficiari diretti: 7.000 donne, uomini, bambine e bambini che accedono al Dispensario Saint Jean di Galabadja in un anno per i servizi sanitari di base; 1.600 donne in gravidanza che hanno accesso al servizio sanitario prenatale; 800 donne che partoriscono presso il reparto di Maternità e neonati che usufruiscono del servizio sanitario postnatale per un anno compreso di vaccinazioni gratuite. Sono inoltre beneficiari diretti del progetto 600 bambine e bambini della Scuola primaria e 2.000 adolescenti del Centro giovanile dei Salesiani di Don Bosco di Galabadja.

7. Contesto generale Il Rapporto sullo Sviluppo Umano delle Nazioni Unite pubblicato il 24 Luglio 2014 con i dati di riferimento per l’anno 2013 colloca la Repubblica Centrafricana al 185° posto nell’elenco dei paesi di tutto il mondo per ISU Indice di Sviluppo Umano. Nel 2013 l’ISU del Centrafrica è pari a 0,341 con una tendenza a diventare ancora più basso.

Condividi