unnamed

 

CIBO, SCUOLA ED ASSISTENZA SANITARIA PER I BAMBINI DI MONROVIA

 

In Liberia il contagio del virus Ebola (EVD) che ha condotto l’Africa Occidentale in una vera e propria emergenza umanitaria dal marzo del 2014, ha esacerbato e reso critici i livelli di accesso ai bisogni di base e ai servizi essenziali. La povertà, le malattie e la carenza di cibo, insieme all’inadeguatezza delle infrastrutture di base e allo stigma sociale derivante dal contagio, hanno posto una sfida mondiale che oggi prevede incentrarsi gli interventi su sicurezza alimentare, supporto psicosociale post-traumatico, assistenza agli orfani, riavvio delle attività produttive familiari, supporto all’educazione dei minori e rafforzamento della sensibilizzazione comunitaria.

Secondo l’UNICEF più di 3.000 bambini a causa di Ebola hanno perso uno o entrambi i genitori. L’assistenza sanitaria e la buona educazione sono, all’indomani dell’epidemia, per le autorità liberiane e per i Salesiani di Don Bosco, le sfide più importanti. A Matadi, slum della città di Monrovia, capitale della Liberia, operano i Salesiani di Don Bosco e la loro scelta è quella di essere presenti soprattutto nell’area della formazione dei bambini e dei giovani favorendo, promuovendo e sostenendo l’istruzione scolastica, la formazione umana, morale, lo sviluppo delle qualità tecniche, così da preparare le nuove generazioni a fronteggiare la situazione del post Ebola in Liberia. L’incubo Ebola sta lentamente regredendo e la popolazione comincia a vivere senza paura.

I Salesiani del Centro Don Bosco-Sean Devereux-Matadi e St. Joseph-8th Street sono ora impegnati in progetti di sostegno a 1200 ragazzi e ragazze, perché “non rimangano sulla strada”. I tanti giovani dei 2 Centri salesiani di Monrovia sono impegnati nella lotta contro l’infezione attraverso l’informazione, la prevenzione, la distribuzione di materiale igienico sanitario e di cibo.

 

I contenuti dell’intervento:

- Istruzione e formazione. Fornire supporto scolastico per 200 bambini, soprattutto orfani, e

migliorare l’ambiente predisposto per l’apprendimento all’interno della MHCS – Mary Help

of Christians School attraverso nuove attrezzature e staff aggiornato.

 

- Accesso al cibo. Garantire l’accesso al cibo sia per i 200 bambini che per le 50

famiglie, attraverso la preparazione di pasti adeguati per i primi e la distribuzione

periodica, una volta la settimana, di beni alimentari per le seconde.

 

- Accesso alla salute. Immettere nel sistema sanitario ufficiale 800 persone (200 bambini e i

membri delle 50 famiglie). Garantire anche l’accesso alla salute mentale e psicologica in

un percorso terapeutico di riabilitazione post-traumatica. Formare assistenti sanitari,

ristrutturare attrezzature mediche, fornire materiale sanitario alle scuole e alle famiglie

 

 

AIUTA I BAMBINI DI MONROVIA ORFANI DI EBOLA 

 

C.C. Postale 36885028

Intestato alla Fondazione DON BOSCO NEL MONDO

IBAN: IT24 C033 5901 6001 0000 0122971

Via della Pisana, 1111 – 00163 Roma

 

Tel. 06 6561 2663

http://www.donbosconelmondo.org

 

 

555

51

51

5

4

3

2

1